Hotel Palumbo a Ravello

Palazzo Confalone dal 1875

Dalle antiche civiltà greca e romana preziose colonne di marmo provenienti da Paestum risalenti al 600 a.c.
Dall’oriente un intreccio d’archi a sesto acuto del XI secolo.
Dalla Costa di Amalfi ceramiche policrome a disegni geometrici e motivi floreali risalenti al XVIII secolo.
La suggestione della struttura medioevale di base del XI sec. si fonde con elementi architettonici e decorativi aggiuntivi del Seicento. Il gusto raffinato dei Vuilleumier è più che mai evidente nell’arredamento composto da mobili e arredi di famiglia del XVII e XVIII sec.

Storia di Famiglia

L’Hotel Palumbo prende il nome da Pasqale Palumbo che nel 1875 aprì a Ravello, insieme alla moglie bernese Elisabeth Von Wartburg, questa struttura.
Jessy Palumbo Figlia di Pasquale ed Elisabeth, sposa Edwin Vuilleumier, ed entrambi continuano la tradizione di famiglia nella gestione dell’Hotel Palumbo.
Un signore di origine svizzera che parlava con la cadenza del gentiluomo napoletano, Pasquale Vuilleumier conquistava i clienti con i suoi modi familiari ed il suo stile semplice ed elegante.
Marco Vuilleumier “Questa era la sua casa, e l’albergo la sua vita: perché non continuare il sogno di mio padre Pasquale… il sogno della mia famiglia… il mio sogno”.

Wagner e altri ospiti illustri all’Hotel Palumbo

Nella primavera del 1880 Elisabeth invitò il suo amico Richard Wagner e lo scenografo Joukounowhy a trascorrere alcuni giorni in casa Palumbo. Fu proprio durante la sua vacanza al Palumbo, passeggiando a Villa Rufolo che esclamò: “Joukounowhy, abbiamo! Ecco il magico giardino di Klingsor!”
Testimonianza autografa di Wagner dell’ospitalità ricevuta dalla famiglia Palumbo.
Da ogni parte del mondo, negli anni diversi sono giunti illustri ospiti che hanno lasciato negli antichi albi d’oro dell’Hotel Palumbo le loro firme prestigiose.

Attori e registi
Giulietta Masina – Federico Fellini – Valentina Cortese – King Vidor – Flora Robertson – Peter Lorrie – Joseph Cotton – Ursula Andress – Rossano Brazzi – Micheline Prele – Shirley Jones – Tzaza Gabor – Giorgia Mollo – Julia Gray – Vittorio Gassman – Dario Argento – Nanni Moretti – Rupert Everett – Robert Morley – Jennyfer Jones – Silvana Panpanini

Politici, uomini di cultura e personaggi famosi
Luigi Federzoni (Presidente del Senato del Regno) – Papen (Vice Cancelliere Reich Tedesco) – Commissione Alleata di Controllo per l’Italia: Generale Clark, Generale Alexander, Pietro Badoglio, Palmiro Togliatti – Pres. Del Consiglio: Emilio Colombo, Giovanni Spadolini, Giulio Andreotti, Giorgio Napolitano – Susanna Agnelli – Modigliani – Renato Dulbecco

Scrittori
Truman Capote – Paul Valery – Maurice Rostand – Henry Forster – Henry de Montherlant – Tenessee Williams – Curzio Malaparte – Trumán Capote – Edvarg Grieg – Corrado Alvaro – Domenico Rea – Bill Styron – Gore Vidal

Reali
Paola di Belgio – Harald Principe di Danimarca – Maria Gabriella di Savoia – Teodora Principessa di Danimarca – Ruprecht Principe Ereditario di Baviera – Anna di Francia Duchessa di Aosta – Principessa Nina Galitzine – Umberto di Savoia – Salota di Tonga – Alberto e Paola Reali di Belgio

Musicisti
Bernstein – Richard Wagner – Leopold Stokowisky – Bernstein – Wielelm – Kempf – Hans Schmidt Isserstadt – Yeudi Menhuhim – Johannes Winkler – Laszlo Samoghy – Marjorie Wright – Heinz Wallberg – Heinz Fricke – Sigfried Lorenz – Fritz Stierdy – Boris Christoff – Salvatore Accardo – Zubin Metha

Cantanti
Yoko Ono – Ornella Vanoni – Rod Stewart